Anomalie funzionali nei fornetti per unghie, come risolverle

Nella manicure ‘fai da te’ oltre al fornetto per unghie vanno saputi scegliere i prodotti giusti. A volte nei fornetti più veloci non basta il tempo di polimerizzare gli smalti più duri, pertanto vanno riavviati più volte per portare a termine il trattamento. Il problema si pone soprattutto in presenza di certi tipi di smalti o gel particolarmente densi o consistenti, che richiedono tempi più lunghi per polimerizzare. In tal caso, non è che si vanifica il trattamento, ma si dovrà re-impostare il timer del fornetto, il che può risultare fastidioso per qualcuno. Altre anomalie nell’uso di certi fornetti sono dettate dall’esigenza di dover tenere necessariamente ferme le mani inserite nella camera del fornetto, perché i sensori di alcuni modelli sono sensibilissimi al minimo spostamento di mani o piedi, quindi è necessario stare immobili per non pregiudicare la resa finale, cosa non facile per tutti. Che succede se si muove la mano?

In tal caso, quei fornetti progettati per accendersi e spegnersi in automatico, appena sentiranno il minimo movimento, anche il più impercettibile, di un dito piuttosto che di una mano inserita all’interno dell’apparecchio interpreteranno il movimento, il più delle volte involontario, come l’atto di estrarre la stessa e, di conseguenza, si spegneranno. Fatte salve queste ed altre incongruenze, i fornetti unghie di ultima generazione sono fra i più precisi e professionali. Tra i più performanti si distinguono i modelli Melody Susie, fra i fornetti più potenti e performanti del mercato. Gli addetti ai lavori ne parlano un gran bene, arrivando a sostenere che i modelli ad uso domestico di questo brand vantano una professionalità persino superiore ai fornetti usati dagli estetisti, il che è tutto dire.

Merito della qualità delle lampade, efficienti, durature e garantite. Un buon investimento se si può sacrificare qualche euro in più. Se, poi, si vuole un fornetto unghie coi fiocchi con i modelli Sunuv difficilmente si rimarrà delusi. Questi fornetti con lampade a Led impiegano un wattaggio da 46w per alimentare 36 luci testate per garantire fino a 50.000 ore di polimerizzazione, il che equivale a decenni di manicure e pedicure ‘fai da te’, dal momento che ogni ciclo di asciugatura richiede solo una manciata di secondi.