R23 MILANO

La web radio locale di Milano con musica, notizie, rubriche, interviste, eventi

Aperto il bando per partecipare all’ottava edizione del Premio Internazionale “Il Teatro Nudo” di Teresa Pomodoro

L’Associazione NO’HMA e il Comune di Milano, con l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, e l’adesione del Ministero degli Affari Esteri, promuovono l’ ottava edizione del Premio Internazionale “Il Teatro Nudo” di Teresa Pomodoro.

Il Teatro Nudo è quel teatro che rompe con l’estetismo e che è afflato umano in una scena che non soffoca con orpelli il pensiero e la commozione. Un teatro che esce dal ricatto dell’abbondanza e dell’ostentazione; un teatro che non si piega all’apparenza, all’apparire, ai codici di una comunità, ma che nudo si cala nei significati, nell’esplorazione dell’uomo e della società da lui creata, con sguardo curioso e disincantato.

Il Premio è intitolato alla memoria di Teresa Pomodoro, originale ispiratrice e anima di una concezione del teatro aperto all’interazione fra le diverse discipline artistiche che, nello Spazio Teatro di Via Orcagna a Milano Lambrate (Municipio 3), si compenetrano idealmente in spettacoli, manifestazioni e incontri, animando così i luoghi della solitudine sociale e dell’emarginazione. L’ambizione di NO’HMA è quella di scoprire in tutto il mondo ciò che significa rappresentare tematiche normalmente escluse dalla scena: quel teatro che dà voce all’emarginazione, al degrado, alle periferie, all’estraneità tra individui. Prendendo spunto dal Metateatro di Teresa Pomodoro si cerca di conoscere e promuovere quelle esperienze che esprimono e sostengono la vita, abbattendo pregiudizi e barriere culturali. L’inclusione è incontro con l’altro attraverso un teatro che va oltre, alla ricerca del significato di dignità, di umanità e dei valori condivisibili da tutti.

Il Premio vuole contribuire a rivelare quelle forme di “teatro dell’inclusione” che immettono le arti sceniche nel cuore delle società, restituendo al teatro il suo valore di esperienza, occasione di crescita e condivisione aperta a tutti i cittadini, senza distinzione di età, classe sociale, sesso, culture e appartenenza geografica.

La rappresentazione teatrale è concepita come coscienza collettiva, mezzo per stabilire un contatto con parti dimenticate di noi stessi, per risvegliare sentimenti di comprensione ed empatia verso l’altro. Un teatro, dunque, come luogo d’incontro fra esseri umani e fra linguaggi e arti.

L’ottava edizione del Premio conferma la propria formula: sarà una vera e propria stagione che attraverserà, fino a giugno 2017, la programmazione dello Spazio Teatro NO’HMA. Gli spettacoli selezionati avranno ciascuno due rappresentazioni, due volte al mese, il mercoledì e il giovedì, a settimane alterne.

La scelta finale sarà fatta da due giurie: una Giuria di Spettatori e una Giuria di Esperti, quest’ultima composta da grandi personalità del mondo della cultura, dell’arte e della società: Eugenio Barba (Odin Teatret di Holstebro, Danimarca), Lev Dodin (Maly Teatr di San Pietroburgo, Russia), Ruth Heynen (direttrice Union des Theatres de l’Europe), Ludovic Lagarde (Direttore del Centre Dramatique National Comedie de Reims, France), Statis Livathinos (Teatro Nazionale, Grecia), Enzo Moscato (autore e attore, Italia), Lluís Pasqual (regista, Spagna), Tadashi Suzuki (direttore Suzuki Company of Toga, Giappone), Presidente della Giuria è Livia Pomodoro.

Per poter accedere alle selezioni del Premio Internazionale edizione 2016-2017 è necessario inviare le candidature entro il 30 settembre 2016 secondo le modalità esposte nel regolamento consultabile sul sito www.nohma.it

 

Spazio Teatro Nohma a Milano Lambrate

Spazio Teatro Nohma a Milano Lambrate

 

R23 Milano © 2015-2017 Frontier Theme