Interfoni per moto Bluetooth, il bello di comunicare senza fili

Pochi sistemi digitali hanno rivoluzionato il modo di comunicare quando si viaggia in moto come l’invenzione degli interfoni. In particolare, i modelli Bluetooth hanno introdotto la possibilità di dialogare sia tramite smartphone che in tempo reale con il passeggero o altri compagni di viaggio in un raggio d’azione di qualche centinaio di metri. Questi piccoli accessori, montabili all’interno del casco, racchiudono inoltre tutta un’altra serie di funzionalità, dalla riproduzione musicale per l’ascolto audio anche di stazioni radiofoniche alla fruizione del Gps che si rivela utilissimo in viaggio per dare informazioni sul percorso e riportare sulla retta via qualora si dovesse sbagliare strada.

I modelli più equipaggiati consentono, inoltre, di sfruttare l’aiuto offerto dagli assistenti vocali o la possibilità di registrare le fasi di viaggio. Le nuove tecnologie Bluetooth si evolvono alla velocità della luce, arricchendo i dispositivi digitali di altre funzioni extra. Così avviene per gli interfoni moto che spesso vengono venduti già incorporati con il casco, formando un tutt’uno. L’interfono per moto nasce per semplificare il viaggio e la comunicazione dei centauri, prima costretti a fermarsi o a sbracciarsi per poter dialogare con il passeggero o gli altri motociclisti della comitiva. Ma oggi è diverso, soprattutto con gli interfoni Bluetooth che si collegano allo smartphone da cui è possibile rispondere a chiamate in arrivo, effettuare telefonate e ricezione o invio di notifiche e sms. Tutto senza staccare un dito dal manubrio.

Oggi la maggior parte degli interfoni per moto offre servizi molto versatili e di grande utilità per restare connessi anche quando si viaggia, inoltre si possono scaricare le app compatibili con Android e iPhone per poter arricchire il pacchetto di funzionalità. Ci sono interfoni molto avanzati che permettono di comunicare anche con 10 interlocutori contemporaneamente, è ovvio che si tratta di dispositivi evoluti che si fanno pagare di più, dato che offrono anche di più in termini di prestazioni. È un po’ come stare in videoconferenza e chattare con chi si vuole mentre si guida, anche da remoto, tramite collegamenti via smartphone sfruttando le potenzialità del Bluetooth senza fili. Se volete scoprire questo mondo e restare aggiornati sull’argomento vi consigliamo di cliccare su www.interfonopermoto.it.